" />

Indice del forum :: TRAINING :: DIARI :: 
Paolo 400

Goto page: [-10 -1] 1 - 2 - 3 ... - 10 - 11 - 12 [+1]
linfordbif ha scritto:
paolo65 ha scritto:
linfordbif ha scritto:
paolo65 ha scritto:
Per problemi vari, fisici e non, ho deciso per l'anno sabbatico. Intanto continuo a stare in movimento cercando un coach visto che fino ad ora ho fatto da solo. Vi verrò a rompere le scatole ad Orvieto da spettatore comunque!!!!!!


Rimettiti in sesto per la prossima stagione! icon_smile

E' la soluzione migliore...lavori generali fino a settembre e poi si riparte



sisi, se posso darti un consiglio fatti una sorta di GPP, rinforza bic femorali e schiena. Tante salite, pesi, gradoni e tempo run icon_smile


aggiungerei tanti esercizi di flessibilità icon_wink



edited by: rdl, Jun 12, 2017 - 04:59 PM
rdl ha scritto:
linfordbif ha scritto:
paolo65 ha scritto:
linfordbif ha scritto:
paolo65 ha scritto:
Per problemi vari, fisici e non, ho deciso per l'anno sabbatico. Intanto continuo a stare in movimento cercando un coach visto che fino ad ora ho fatto da solo. Vi verrò a rompere le scatole ad Orvieto da spettatore comunque!!!!!!


Rimettiti in sesto per la prossima stagione! icon_smile

E' la soluzione migliore...lavori generali fino a settembre e poi si riparte



sisi, se posso darti un consiglio fatti una sorta di GPP, rinforza bic femorali e schiena. Tante salite, pesi, gradoni e tempo run icon_smile


aggiungerei tanti esercizi di flessibilità icon_wink edited by: rdl, Jun 12, 2017 - 04:59 PM

Ogni consiglio è ben accetto...grazie
Via apro una discussione...da un convegno del 2016 tenuto da una persona che io conosco e reputo molto competente leggo:
Nei 400 metri l’energia deriva in buona parte dalla glicolisi, in parte come debito e suddivisa (indicativamente) nel seguente modo:
1. 50% energia anaerobica alattacida (debito)
2. 30% energia anaerobica lattacida (debito)
3. 20% energia aerobica
ed inoltre
Nei 400 metri
E’ importante migliorare:
la potenza anaerobica alattacida ++
la capacità anaerobica alattacida ++++
la potenza lattacida ++
la capacità lattacida +
la potenza aerobica +++
la capacità aerobica
Che ne pensate??
paolo65 ha scritto:
Via apro una discussione...da un convegno del 2016 tenuto da una persona che io conosco e reputo molto competente leggo:
Nei 400 metri l’energia deriva in buona parte dalla glicolisi, in parte come debito e suddivisa (indicativamente) nel seguente modo:
1. 50% energia anaerobica alattacida (debito)
2. 30% energia anaerobica lattacida (debito)
3. 20% energia aerobica
ed inoltre
Nei 400 metri
E’ importante migliorare:
la potenza anaerobica alattacida ++
la capacità anaerobica alattacida ++++
la potenza lattacida ++
la capacità lattacida +
la potenza aerobica +++
la capacità aerobica
Che ne pensate??


bisogna vedere cosa si intende per anaerobico alattacido .... io ero rimasto al fatto che l'energia prodotta con il meccanismo di potenza alattacida utilizzando quindi il creatinfostato come fonte di energia dura al max 8' e non porta ad accumulo e /o a produzione di lattato non esisterebbe quindi una capacita' alattacida. l'allenamento classico 3x 5x 60m con breve recupero sembrerebbe alleni più le componenti lattacide.
io suddividerei più semplicemente in potenza alattacida (creatinfosfato) / potenza lattacida (capacità di esprimere tanto lattato nell'unità di tempo) / capacità lattacida (capacità di correre con lattato nei muscoli) / potenza aerobica (produzione di energia attraverso il sistema aerobico). teniamo conto anche dell'importanza della ammoniaca prodotta che sembrerebbe il motivo per cui spesso abbiamo quella sensazione sgradevole dopo un 400 o dopo un allenamento fortemente lattacido.

"dalla parte del torto"
rdl ha scritto:
paolo65 ha scritto:
Via apro una discussione...da un convegno del 2016 tenuto da una persona che io conosco e reputo molto competente leggo:
Nei 400 metri l’energia deriva in buona parte dalla glicolisi, in parte come debito e suddivisa (indicativamente) nel seguente modo:
1. 50% energia anaerobica alattacida (debito)
2. 30% energia anaerobica lattacida (debito)
3. 20% energia aerobica
ed inoltre
Nei 400 metri
E’ importante migliorare:
la potenza anaerobica alattacida ++
la capacità anaerobica alattacida ++++
la potenza lattacida ++
la capacità lattacida +
la potenza aerobica +++
la capacità aerobica
Che ne pensate??


bisogna vedere cosa si intende per anaerobico alattacido .... io ero rimasto al fatto che l'energia prodotta con il meccanismo di potenza alattacida utilizzando quindi il creatinfostato come fonte di energia dura al max 8' e non porta ad accumulo e /o a produzione di lattato non esisterebbe quindi una capacita' alattacida. l'allenamento classico 3x 5x 60m con breve recupero sembrerebbe alleni più le componenti lattacide.
io suddividerei più semplicemente in potenza alattacida (creatinfosfato) / potenza lattacida (capacità di esprimere tanto lattato nell'unità di tempo) / capacità lattacida (capacità di correre con lattato nei muscoli) / potenza aerobica (produzione di energia attraverso il sistema aerobico). teniamo conto anche dell'importanza della ammoniaca prodotta che sembrerebbe il motivo per cui spesso abbiamo quella sensazione sgradevole dopo un 400 o dopo un allenamento fortemente lattacido.


In qualche pubblicazione ho trovato anche 10 secondi e pertanto mi portava a pensare alle prove di 80 metri....comunque mi sembra di capire che la famosa "capacità lattacida" che ai nostri tempi andava in voga sia stata riposta in soffitta. Molta importanza viene invece data alla potenza aerobica.
paolo65 ha scritto:
rdl ha scritto:
paolo65 ha scritto:
Via apro una discussione...da un convegno del 2016 tenuto da una persona che io conosco e reputo molto competente leggo:
Nei 400 metri l’energia deriva in buona parte dalla glicolisi, in parte come debito e suddivisa (indicativamente) nel seguente modo:
1. 50% energia anaerobica alattacida (debito)
2. 30% energia anaerobica lattacida (debito)
3. 20% energia aerobica
ed inoltre
Nei 400 metri
E’ importante migliorare:
la potenza anaerobica alattacida ++
la capacità anaerobica alattacida ++++
la potenza lattacida ++
la capacità lattacida +
la potenza aerobica +++
la capacità aerobica
Che ne pensate??


bisogna vedere cosa si intende per anaerobico alattacido .... io ero rimasto al fatto che l'energia prodotta con il meccanismo di potenza alattacida utilizzando quindi il creatinfostato come fonte di energia dura al max 8' e non porta ad accumulo e /o a produzione di lattato non esisterebbe quindi una capacita' alattacida. l'allenamento classico 3x 5x 60m con breve recupero sembrerebbe alleni più le componenti lattacide.
io suddividerei più semplicemente in potenza alattacida (creatinfosfato) / potenza lattacida (capacità di esprimere tanto lattato nell'unità di tempo) / capacità lattacida (capacità di correre con lattato nei muscoli) / potenza aerobica (produzione di energia attraverso il sistema aerobico). teniamo conto anche dell'importanza della ammoniaca prodotta che sembrerebbe il motivo per cui spesso abbiamo quella sensazione sgradevole dopo un 400 o dopo un allenamento fortemente lattacido.


In qualche pubblicazione ho trovato anche 10 secondi e pertanto mi portava a pensare alle prove di 80 metri....comunque mi sembra di capire che la famosa "capacità lattacida" che ai nostri tempi andava in voga sia stata riposta in soffitta. Molta importanza viene invece data alla potenza aerobica.


il lavoro di potenza aerobica in Italia è stato travisato facendo fare lavori decisamente lattacidi (tipo 10x200 a ritmi decisamente elevati). questo lavoro invece non dovrebbe essere particolarmente stressante, anzi tutt'altro. Veramente negli ultimi vent'anni qualsiasi lavoro per
i 4ista è stato modificato (dai programmi di lavoro primi anni 80 di Donati) aumentando le intesità e i volumi cosi' che abbiamo avuto una moria di giovani di belle speranze.

"dalla parte del torto"
rdl ha scritto:
paolo65 ha scritto:
rdl ha scritto:
paolo65 ha scritto:
Via apro una discussione...da un convegno del 2016 tenuto da una persona che io conosco e reputo molto competente leggo:
Nei 400 metri l’energia deriva in buona parte dalla glicolisi, in parte come debito e suddivisa (indicativamente) nel seguente modo:
1. 50% energia anaerobica alattacida (debito)
2. 30% energia anaerobica lattacida (debito)
3. 20% energia aerobica
ed inoltre
Nei 400 metri
E’ importante migliorare:
la potenza anaerobica alattacida ++
la capacità anaerobica alattacida ++++
la potenza lattacida ++
la capacità lattacida +
la potenza aerobica +++
la capacità aerobica
Che ne pensate??


bisogna vedere cosa si intende per anaerobico alattacido .... io ero rimasto al fatto che l'energia prodotta con il meccanismo di potenza alattacida utilizzando quindi il creatinfostato come fonte di energia dura al max 8' e non porta ad accumulo e /o a produzione di lattato non esisterebbe quindi una capacita' alattacida. l'allenamento classico 3x 5x 60m con breve recupero sembrerebbe alleni più le componenti lattacide.
io suddividerei più semplicemente in potenza alattacida (creatinfosfato) / potenza lattacida (capacità di esprimere tanto lattato nell'unità di tempo) / capacità lattacida (capacità di correre con lattato nei muscoli) / potenza aerobica (produzione di energia attraverso il sistema aerobico). teniamo conto anche dell'importanza della ammoniaca prodotta che sembrerebbe il motivo per cui spesso abbiamo quella sensazione sgradevole dopo un 400 o dopo un allenamento fortemente lattacido.


In qualche pubblicazione ho trovato anche 10 secondi e pertanto mi portava a pensare alle prove di 80 metri....comunque mi sembra di capire che la famosa "capacità lattacida" che ai nostri tempi andava in voga sia stata riposta in soffitta. Molta importanza viene invece data alla potenza aerobica.


il lavoro di potenza aerobica in Italia è stato travisato facendo fare lavori decisamente lattacidi (tipo 10x200 a ritmi decisamente elevati). questo lavoro invece non dovrebbe essere particolarmente stressante, anzi tutt'altro. Veramente negli ultimi vent'anni qualsiasi lavoro per
i 4ista è stato modificato (dai programmi di lavoro primi anni 80 di Donati) aumentando le intesità e i volumi cosi' che abbiamo avuto una moria di giovani di belle speranze.

il 10x200 dovrebbe essere un allenamento di tempo run

BENO
__________________________________________________
Se mi fermo sono perduto !!!
beno ha scritto:
rdl ha scritto:
paolo65 ha scritto:
rdl ha scritto:
paolo65 ha scritto:
Via apro una discussione...da un convegno del 2016 tenuto da una persona che io conosco e reputo molto competente leggo:
Nei 400 metri l’energia deriva in buona parte dalla glicolisi, in parte come debito e suddivisa (indicativamente) nel seguente modo:
1. 50% energia anaerobica alattacida (debito)
2. 30% energia anaerobica lattacida (debito)
3. 20% energia aerobica
ed inoltre
Nei 400 metri
E’ importante migliorare:
la potenza anaerobica alattacida ++
la capacità anaerobica alattacida ++++
la potenza lattacida ++
la capacità lattacida +
la potenza aerobica +++
la capacità aerobica
Che ne pensate??


bisogna vedere cosa si intende per anaerobico alattacido .... io ero rimasto al fatto che l'energia prodotta con il meccanismo di potenza alattacida utilizzando quindi il creatinfostato come fonte di energia dura al max 8' e non porta ad accumulo e /o a produzione di lattato non esisterebbe quindi una capacita' alattacida. l'allenamento classico 3x 5x 60m con breve recupero sembrerebbe alleni più le componenti lattacide.
io suddividerei più semplicemente in potenza alattacida (creatinfosfato) / potenza lattacida (capacità di esprimere tanto lattato nell'unità di tempo) / capacità lattacida (capacità di correre con lattato nei muscoli) / potenza aerobica (produzione di energia attraverso il sistema aerobico). teniamo conto anche dell'importanza della ammoniaca prodotta che sembrerebbe il motivo per cui spesso abbiamo quella sensazione sgradevole dopo un 400 o dopo un allenamento fortemente lattacido.


In qualche pubblicazione ho trovato anche 10 secondi e pertanto mi portava a pensare alle prove di 80 metri....comunque mi sembra di capire che la famosa "capacità lattacida" che ai nostri tempi andava in voga sia stata riposta in soffitta. Molta importanza viene invece data alla potenza aerobica.


il lavoro di potenza aerobica in Italia è stato travisato facendo fare lavori decisamente lattacidi (tipo 10x200 a ritmi decisamente elevati). questo lavoro invece non dovrebbe essere particolarmente stressante, anzi tutt'altro. Veramente negli ultimi vent'anni qualsiasi lavoro per
i 4ista è stato modificato (dai programmi di lavoro primi anni 80 di Donati) aumentando le intesità e i volumi cosi' che abbiamo avuto una moria di giovani di belle speranze.

il 10x200 dovrebbe essere un allenamento di tempo run


In Italia è sempre esisitito 400ista=lattacido a valanga. Pensa che a 20 anni facevo lattacido 2/3 volte a settimana in pratica con recupero di 1 giorno. A volte andavo via dal campo manco sapevo più dove abitavo di casa!!!
Per andare forte nei 400 , a parte tutte le pippe di cui sopra, c'è da partire forte , lanciarsi sul rettilineo opposto, tenere in curva e sprintare sull'ultima salita

Passione infinita !
alessandrotifi ha scritto:
Per andare forte nei 400 , a parte tutte le pippe di cui sopra, c'è da partire forte , lanciarsi sul rettilineo opposto, tenere in curva e sprintare sull'ultima salita


Bene poche pippe ed il prossimo anno 53
Quest'anno si cambia musica...dato che il mio numero di gare durante l'anno si aggira circa tra 6/7 indoor comprese mi allenerò per fare quelle gare cioè senza eccessivi carichi lavorando sempre su carichi medi anche d'inverno che mi lascino sempre una certa brillantezza. Ovviamente senza tralasciare la forza. Vediamo cosa viene fuori mirando per prima cosa all'integrità fisica. Tanto non ho intenzione di fare ne europei indoor ne mondiali all'aperto.
paolo65 ha scritto:
Quest'anno si cambia musica...dato che il mio numero di gare durante l'anno si aggira circa tra 6/7 indoor comprese mi allenerò per fare quelle gare cioè senza eccessivi carichi lavorando sempre su carichi medi anche d'inverno che mi lascino sempre una certa brillantezza. Ovviamente senza tralasciare la forza. Vediamo cosa viene fuori mirando per prima cosa all'integrità fisica. Tanto non ho intenzione di fare ne europei indoor ne mondiali all'aperto.


e fai benissimo ...

"dalla parte del torto"
Da cui probabilmente andrai più forte .......

Passione infinita !
Senza integrità fisica non si va da nessuna parte!

BENO
__________________________________________________
Se mi fermo sono perduto !!!
Mantieni sempre almeno un allenamento con focus solo sulla velocità, è la prima cosa che decade se non la si allena sempre icon_wink
ciao

"Chiesi a Dio di essere forte
per eseguire progetti grandiosi:
Egli mi rese debole per conservarmi nell'umiltà."
Forse inizio a vedere la luce in fondo al tunnel......lunedì prossimo provo a riprendere gli allenamenti!!!
ottimo

BENO
__________________________________________________
Se mi fermo sono perduto !!!
Hai tempo ancora per una ottima preparazione icon_wink

Quando la tua voglia di vincere sara´ piu´ forte del bisogno di respirare: solo allora avrai successo. FASTANDFIT CHANNEL - VIDEO ATLETICAMental Coach

www.fastandfit.de
runfast@fastandfit.info

www.fastandfit.info

linfordbif ha scritto:
Hai tempo ancora per una ottima preparazione icon_wink

Quello sicuramente...l'importante è che questa benedetta cicatrice sul polpaccio mi lasci in pace
Forza Paolo , in bocca al lupo !

Passione infinita !
Goto page: [-10 -1] 1 - 2 - 3 ... - 10 - 11 - 12 [+1]

Users online

  • beno
  • and
  • 1 anonymous user

Statistiche

This list is based on the users active over the last 120 minutes.

farmacia online jacono