" />

5,51mt, ed č Nuovo Record del Mondo M40

Posted by linfordbif in Mondo Master

Come diceva quel vecchio spot: sempre piu´in alto! Ormai e´davvero una impresa il solo star dietro a tutti i Record che ci regala il salto con l´Asta. Nella categoria M40 nuovo Record del mondo di Jeff Hartwig , che durante  la "Derek Miles and Friends Competition"  nel South Dakota -Vermillion ha saltato 5,51mt migliorando il vecchio Record di un centimetro. Al prossimo Record del mondo. ( Daniele Biffi)

Commenti? | Jan 22, 2008

Nelle Montefortiana-Tura vincono vincono Lebid e la Genovese

Posted by linfordbif in Italia

Montefortiana-Tura`: vincono Lebid e la Genovese(Fonte Datasport)   Nella 27.a edizione della Montefortiana-Tura` spiccano l’ucraino Sergey Lebid e l`italiana Bruna Genovese. In campo maschile, sui 10,6 chilometri della gara Lebid ha preceduto il keniano Martin Lel di un solo centesimo. Ottimo terzo, a 15`` dalla coppia di testa, il carabiniere Denis Curzi.

Nella gara femminile stravince la trevigiana Genovese che ha dominato la piu` diretta inseguitrice, Gegia Gualtieri, staccandola di quasi 20 secondi. Terza Stefania Benedetti. (Daniele Biffi)

Commenti? | Jan 22, 2008

Consuntivo indoor: Antonio Rossi (M55) irrompe nei master

Posted by andycop in Mondo Master

L'ultimo weekend ha dato fuoco alle polveri. Molti master in pista, con risulati davvero ecclatanti. Rispolvero l'AGC e scopro che l'M55 Antonio Rossi (grande avversario di Bill Collins) ha sfoderato ad Ancona un 7"95 sui 60 piani che vale ad oggi la miglior prestazione italiana stabilita da un master nel 2008: 95,97!! Ma non c'era solo lui ad Ancona: nella (solo mia) speciale classifica italiana dell'AGC si issa Giovanni Puggioni (M40) con il suo 7"18 (94,90): tempo che come dicevamo varrebbe già la finale mondiale. Per il podio, probabilmente, bisognerà correre in 7"10. I 3000 metri femminili hanno visto il 17 (cos'era... un giovedì?) la prestazione maiuscola di Lucia Soranzo (M55) che quest'anno passerà nelle F60: 11'51"29 che le valgono 94,75. Altro M55 che scala la classifica: Livio Bugiardini con 8"18 ottiene 94,55, staccando quello che fino a settimana scorsa era capolista master:il velocista Marco Boggioni. Ferido Fornesi (M45) sta invece cominciando a tirare cannonate da finale mondiale: 7"46 e 7"47 a Firenze (94,09%). L'ultimo weekend ha visto anche la discesa in pista dell'imperatore (sperando che non soffra di saudade come Adriano) Enrico Saraceni: 51"16 e 92,87, che al momento è l'ottava prestazione overall italiana indoor. Sopra il 90% anche Massimiliano Scarponi (7"30 e 92,66%). Segnalo anche a livello statistico, che Matteo Cibolini, è un classe '73, quindi virtualmente un M35: 15,39 col peso da 7,260... la top-ten

1 commento | Leggi tutto | Jan 21, 2008

Castenedolo indoor: campionati provinciali bresciani

Posted by andycop in Italia
(Andrea Benatti per fidalbrescia.it): mi cito...

PROVINCIALI INDOOR: BRILLANO GELMI E PERINI

60 PIANI: Terremoto nella velocità maschile bresciana: dopo anni di regno, Gianluigi Petrogalli, pur se non affrontato direttamente, perde lo scettro di più veloce della Provincia. Il nuovo “principino” della velocità è Emanuele Gelmi, prodotto del Professor Agostini e della sua società, l’Atl. Vallecamonica. Tra l’altro, scuola che ha come centro nevralgico Darfo Boario Terme, che nel passato aveva visto la “creazione” di atleti da hall of fame (in chiave bresciana) come Walter Comper (tuttora primatista provinciale con 10”4) e Andrea Gnani. Durante i Campionati Provinciali Indoor di Castenedolo, Emanuele Gelmi ha avuto sono un’incertezza, in finale, dove è stato battuto dal mantovano Diego Marani di 1 centesimo (7”04 a 7”05). Titolo provinciale junior comunque per Gelmi, che dà l’impressione di una grande compattezza. Complice un batteria “soft” (corsa in 7”17) che gli ha precluso l’accesso in finale, Gianluigi Petrogalli (Atl. Brescia) si è “accontentato” di vincere la seconda finale con 7”10 facendo proprio il titolo senior. Secondo il redivivo Alberto Gnani (Atl. Vallecamonica) tornato dopo qualche anno di inattività con un signor tempo: 7”13. Nella finale “3”, troviamo la prima promessa bresciana: Luca Carioli (Atl. Brescia) neoacquisto dalla Riccardi di Milano. Per lui un ottimo 7”16, che gli ha consentito di battere, nella medesima gara, Tiziano Amidani e Paolo Loschi (entrambi Atl. Brescia ed entrambi 7”33). Insomma: la creme della velocità bresciana era tutta sui blocchi di partenza (fatta eccezione dei Capriolesi Biffi, Benatti e Makaj). Nelle categorie assolute femminili, troviamo la riconferma della dominatrice della velocità bresciana degli ultimi anni: Michela Tavelli (Atl. Brescia) che con il secondo posto assoluto (lontana la vincitrice, la lecchese Arianna Meles con 7”70) in 7”97 ha vinto il titolo provinciale senior e ha preservato il proprio trono dal tentativo di sorpasso del neo acquisto bresciano Cinzia Nicassio (7”99, ma prima promessa). Terza bresciana, la senior Anna Oneda (Atl. Brescia), 8”54. Tra gli allievi ha vinto l’enfant prodige bergamasco Francesco Ravasio (ricordate l’anno scorso i suoi 300…?) con 7”26 (e 7”25 in batteria). Primo bresciano in finale (dei secondi), Maurizio Anselmini (Virtus Castenedolo) con 7”51. Molto veloce l’allieva milanese Federica Basani, prima con 7”97. Nelle due finali nessuna bresciana presente: curioso pareggio, quindi, spulciando tra le batterie alla ricerca della migliore in provincia, tra Alessandra Neboli (Villanuova ’70) e Agata Bertuzzi (8”47 per entrambe).

Commenti? | Leggi tutto | Jan 21, 2008

Meeting indoor di Ancona: il ritorno di Torrieri e la Canella a 6,53 nel lungo

Posted by andycop in Italia

Da dove comincio? Tanti e tali sono gli spunti del meeting di Ancona, che non saprei come iniziare. Partiamo allora da Marco Torrieri, uno che considero "della classe operaia che va in paradiso". In poche parole uno che si è costruito con il sudore. Il suo 6"75 è di ottima fattura, un buon tentativo sulla strada per ritornare il Torrieri che ben impressionava 3/4 anni fa. In batteria, sulla sua scia un grandissimo Andrea Luciani, che come abbiamo già introdotto nei flash in diretta, ha stampato un mirabolante 6"79. Ma batteria da semifinale di un campionato italiano, con Roberto Donati 6"82, Gavino Dettori 6"93, Gaetano Barone 6"95, e altri due atleti sotto i 7". In batteria ho scorto anche il nome di Gianni Puggioni (M40) che ha corso in 7"18 (decisamente tempo da finale mondiale) e Massimiliano Scarponi (M40) che ha corso in un performante 7"30. La finale (assente Torrieri) ha visto la vittoria di Donati su Luciani (6"82 vs 6"83). Scalpelli terzo con 6"91. Nei 400 torna in pista Enrico Saraceni (M40): 51"16 e Massimiliano Poeta (M35) 51"68 (buoni esordi, direi: con ancora pochissimi allenamenti di velocità nella gambe). Meglio di Poeta l'ottocentista De Bonis (M35) che ha chiuso in 51"62. Gara vinta dal bergamasco colored Juarez Isalbet, unico sotto i 49" (48"89). Nei 1500 maschili vince Troia Daniele in 4'02"50, mentre nell'asta prevale Matteo Rubbiani con 5,10 (stessa misura di Sergio D'Orio... com'è lontano Gibilisco...). Spettacolare lo junior Daniele Greco nel triplo: 15,85. DONNE: non so se sto leggendo bene: ma mi sembra che la CALI' sia proprio ritornata: 7"39 nei 60 dopo un 7"44 in batteria. Quale miglior risposta al 7"40 della Sordelli di ieri?? Nei 400 la bergamasca Marta Milani ottiene un ottimo 54"32. Judit Varga nei 1500 4'20"62 (che è un tempo ragguardevole), mentre nell'alto la MEUTI si riavvicina al 1,90: 1,85. Ma attenzione, attenzione dal salto in lungo femminile: incredibile il 6,53 di Valeria Canella! Risultato che dopo l'era Fiona non si vedeva molto per le pedane italiane. Risultati    

Commenti? | Jan 20, 2008

Terra-Aria di Luciani: 6"79

Posted by andycop in Italia

Edgardo Barcella mi ha appena comunicato del 6"79 del suo compagno di allenamento Andrea Luciani stabilito poco fa ad Ancona in batteria. Miglior tempo del redivivo Torrieri: 6"75. Vedremo più tardi se migliorerà in finale. FINALE: 6"82 per Donati e 6"83 per Luciani. Torrieri non partito. Ecco gli altri SMS ricevuti da Edgardo: "Ritardi vergognosi! Uno scandalo... scrivilo! 58"78 pb per Monachino 400 mt. Markino (Marco Giacinti) per errore messo in ultima batteria senza tempo". Cobra (Enrico Saraceni) 51"16. Max Poeta 51"68. Marta rovetta 8"17 pb 60 metri (allieva)".Altro SMS di Barcella: "De Bonis 51"62 (M35) nei 400 mentre 7"30 e 52"19 di Scarponi. Puggiani (Giovanni Puggioni) mi sembra 7"18". "Markino (Marco Giacinti) 52"38". Nel frattempo ho ricevuto un SMS da Giancarlo D'Oro: "oggi Ferido Fornesi 7"46 a Firenze".

Commenti? | Jan 20, 2008

La rivista Spiridon boccia la FIDAL

Posted by andycop in Italia
Image Hosted by ImageShack.us

Articolo tratto dall'ultimo numero di "Spiridon" 

MA COME CAMBIA LA VITA

Con che panni esce l'atletica italiana dall'imminente letargo 2007? Come per le stagioni non ci sono più le mezze tinte, le sfumature, il bianco ed il nero, il si affermativo né il pollice verso del no. Le medaglie "giapponesi" sono il più abbagliante (ma anche tradente) biglietto da visita. Giovanni Evangelisti, una voce fuori del coro, curiosamente l'atleta più beneficato dell'abbondante ventennio "nebioliano", è stato il più rapido nel denunciare l'isolamento di Howe rispetto alle radici del movimento. In pratica un fiore nel deserto cresciuto spesso a dispetto della volontà federale con l'onorevole compromesso della cogestione dell'ingestibile mother con la condivisione tecnica di Claudio Mazzaufo. E se Schwazer è un prodotto della "llbera repubblica della marcia", riveduta e corretta in salsa Damilano, la Di Martino, tifosa della Cavese, a 29 anni ha prodotto la prima vera stagione di livello internazionale della propria carriera nel salto in alto.

Commenti? | Leggi tutto | Jan 20, 2008

19-01, al Meeting di Modena, Tobia alza la voce

Posted by andycop in Italia

Fondamentalmente sono due i lombardi (residenti) più veloci, e ne abbiamo già parlato e già li conosciamo: Andrea Luciani e Stefano Tobia. La settima scorsa Andrea era stato imperioso dall'alto del suo 6"83 (poi non replicato in finale, sembra per un "rinculo" sul blocco al momento dello sparo in finale), mentre Tobia (10"39 di personale...) non era risucito a Saronno ad abbattere il muro dei 7". Passi che Saronno non è proprio il tempio della velocità, ma il risultato (replicato più o meno nella stessa sessione di gare in finale) aveva lasciato qualche dubbio sulla forma di Stefano. Ieri a Modena (Campionati regionali allievi, junior e promesse open), Tobia ha cominciato ad alzare la voce (e ad abbassare i tempi): 6"91 e 6"93 in batteria. Per Tobia non certo male, anche se la strepitosa forma del 2007 probabilmente lo vorrebbe a tempi attorno a 6"80. Crescerà ancora. A Modena, dietro a lui, la Davide Pelizzoli (7"03 e 7"07) cui manca ancora qualcosina per affermarsi (almeno a livello regionale lombardo)  Il trentino Davide Deimichei è invece mancato in finale (7"12 contro il 7"01 in finale). Negli Allievi doppio 7"12 Edoardo Sangiorgi, e 8"23 negli H di Davide Malpighi. 1,88 di Graselli nell'alto. Lo junior più veloce è stato Andrea Ferranti (7"09), di un centesimo sul mantovano Diego Marani. Ottimo e bravo Davide Felice Radaelli (CUS-fagocitazioni-Milano) nei 60HS: 8"28 e 8"25. Tra le promesse, negli HS 8"33 e 8"34 della Fiamma Gialla Stefano Tedesco. DONNE: Giannotti Federica vince i 60 allieve con 7"90; Martina Balboni ottiene invece un performante 7"76 e 7"77 nella gara riservata alle junior. 7"70 della svizzera Giorgia Candiani tra le promesse. La valtrumplina Sara Balduchelli corre invece in 8"65 negli ostacoli (unica presente). Ma il piatto clou sono stati sicuramente la serie extra dei 60 femminili: migliore Elena Sordelli con 7"40, davanti a Daniela Graglia 7"43. In batteria 7"41 contro 7"45... questione di centimetri.              

Commenti? | Jan 20, 2008

Wolfgang Ritte Nuovo Record del Mondo: Vola a 4,30 mt

Posted by linfordbif in Mondo Master

Wolfgang Ritte durante i Campionati Provinciali a Leverkusen, ieri 19 Gennaio 2008 ha stabilito un nuovo ( e sosterrei ennesimo ) Record del mondo nel salto con l´asta categoria M55 volando a 4,30mt. Ritte e´alla sua 2a uscita stagionale, passa agilmente i 4,10mt e chiede subito la misura di 4,30mt. Sicuro di farcela, riesce nella strepitosa impresa al primo tentativo: e´Record del Mondo!  Ritte e´deciso a migliorare ulteriormente il Record, se non nelle prossime gare sicuramente a Clarmont. Anche il suo connazionale Alfred Achtelik ( M45) si e´ben comportato superando la misura di 4,50mt.  Anche Jörg Frischmann (M45) ottimo nel getto del peso . Per lui 14,62 mt. (Daniele Biffi)

Qui il video di W. Ritte.

Commenti? | Jan 20, 2008

Per Gebre Pechino e´troppo inquinata e non corre

Posted by linfordbif in International

Gebre: maratona olimpica in forse

 (fonte Repubblica.it) Heile Gebrselassie vince la maratona del Dubai correndo nuovamente sotto le 2h e 5´: arriva in 2ore04‘53“, seconda miglior prestazione di sempre sui 42,195 km. Gebre corre quindi a soli 27 secondi dal primato del mondo detenuto da lui stesso.  Dopo la splendida Maratona di Dubai e l´ennesima vittoria della sua carriera, Heile Gebrselassie ha detto che non correrà sui 42,195 km a Pechino. Se cosi´fosse la Maratona piu´importante del 2008 perderebbe l´ateta favorito.  (D. Biffi)

Commenti? | Jan 19, 2008

Clarmont da Record

Posted by linfordbif in Mondo Master

La registrazione delle iscrizioni non e´ancora finita, ma gia´possiamo dire che a Clarmont ci sara´il Record di partecipanti. Siamo gia´a 3370 iscritti, contro i 3336 di Linz. 1181 francesi, la Russia presenta 74 atleti. Presente anche la Nigeria con ben 30 partecipanti, Messico con 23 e gli USA per ora contano 116 atleti. Attendiamo ancora ansiosi notizie riguardo il numero di partecipanti italiani. Le premesse fanno pensare ad un mondiale da record. (Daniele Biffi)

Commenti? | Jan 18, 2008

Dubai : Gebreselassie da Record

Posted by linfordbif in International
  
Gebreselassie a Dubai corre per il record   (Fonte Datasport) Haile Gebreselassie (recordista mondiale di maratona) vuole abbassare il suo primato a Dubai. L`etiope cerchera` dunque di abbassare il crono di 2h.4`26``, stabilito a Berlino il 30 settembre scorso. Dovesse riuscirci Gebreselassie, oltre ai 250.000 dollari per il vincitore della maratona, intascherebbe anche il milione di dollari messo in palio dagli organizzatori in caso di record mondiale. Un`occasione alla quale Gebreselassie e il suo manager, non hanno saputo dire di no. Fondamentali saranno le condizioni meteo, quindi la temperatura, come anche l`orario di partenza della gara previsto per le 7.00 locali. ( Daniele Biffi)
Commenti? | Jan 18, 2008

Francia, panorama 60 metri... ancora M45 alla ribalta

Posted by andycop in Mondo Master

Il mio peregrinare per siti mi ha fatto incontrare il dinamicissimo sito della Federazione Francese di Atletica. Un portale-risultati che è qualcosa di meraviglioso per chi ha sete di statistiche (simile a quello belga, ma se vogliamo, ancora più ricercato e completo). Assolutamente nulla da spartire con quello che la Fidal ha messo a disposizione su Fidal.it... ma li pagano a Roma i webmaster o ricorrono al volontariato di magnanimi apprendisti...? Nella selva di risultati "manipolabili" in cui mi sono tuffato, ho iniziato a guardare la velocità (distanza 60 metri), e ti scopro che i più attivi sono anche oltralpe gli M45. Desta sensazione il 7"29 (cioè addirittura 96,96 di AGC!!!) di Philippe Claudeon, classe 1961. Ma altri M45 hanno iniziato l'anno coi botti: è il caso di Jean Philippe Roussel, che entrerà nella categoria ai primi di febbraio: dubito che il 45mo compleanno si abbatterà sulle sue prestazioni (7"46, cioè 92,71 AGC). Per Roussel anche un 24"28 sul piccolo giro di pista. Seguono un altro paio di M45 attestatisi a 7"50, poi il 7"59 di Charly Perochon, classe 1959: sempre M45, magari non indiziato per la medaglia mondiale, ma i suoi quasi 50 anni gli valgono un sontuoso 94,48% in termini assoluti. Piccola curiosità: il master più veloce al momento è tale Philippe Corre, M40 capace di correre in 7"23: in pratica quasi lo stesso tempo del master italiano più veloce (sino ad oggi), Marco Boggioni. In chiave M35, si vede già un tempo quasi da-medaglia: è il 7"10 del togano transalpino (tra l'altro mi sembra di averlo visto tra gli iscritti) Kouami Justin Ayassou, classe 1970. Tra le donne l'incredibile 8"06 nei 60 piani della F45 Nicole Barilly, classe 1960 (9 gennaio): udite, udite, 97,19%!! Non ha ancora esordito invece Bruno Dupuy, campione mondiale dei 200M45 a Riccione.

Commenti? | Jan 16, 2008

prime indoor master: Boggioni superstar e 60 M45 in fermento

Posted by andycop in Mondo Master

Mi sono preso la briga di segnarmi il centinaio (circa) di risultati ottenuti dai master nella prima decina di gare rinvenute sulla rete. A parte una piccolissima quota di gare, penso di avere bene o male il polso della situazione. Ho utilizzato il WMA Age-grading calculator, e ho scoperto che il 7"24 ottenuto da Marco Boggioni a Saronno sabato è stato il miglior risultato fin'ora ottenuto da un master italiano in questo scorcio di 2008. Per lui 94,11%. L'avevo già detto: assente Mario Longo, Boggioni può rappresentare una sostanziale alternativa a Enrico Saraceni nella velocità M40 (attendiamo una valutazione tecnica di Enrico a tal proposito): senza dimenticarsi di Scarponi, Bertaggia e Ceriani. Una bella 4x100 soprattutto in chiave Europeo sloveno. Il vero fermento è però nella velocità M45: registriamo infatti il 7"56 di Ferido Fornesi a Firenze (92,84% seconda prestazione AGC master italiana 2008), e i 7"58 di Maurizio Ceola e Giulio Morelli (rispettivamente 92,60 e 91,94 a causa dell'anno di differnza). Contando che all'appello manca ancora Giancarlo D'Oro (l'ho sentito oggi, dovrebbe esordire la settimana prossima) e Salvino Tortu, ad Ancona, la gara di 60 piani agli italiani master, sarà secondo il povero pensiero del sottoscritto, una di quelle con maggior spessore tecnico. Elucubrazioni sui mondiali le faremo più avanti, viste le liste complete. (segue)

2 commenti | Leggi tutto | Jan 15, 2008

Progetto-Talento: non č tutto oro quello che luccica

Posted by andycop in Training

Era un paio di giorni che mi giravo questo documento del duo Vittori-Bonomi, riguardante un giudizio di merito sull'andamento del cosiddetto Progetto Talento. Ebbene, i risultati di questo studio (che poi fondamentalmente è consistito nel prendere la miglior prestazione tecnica degli ultimi 3 anni della 50ina di giovani atleti inseriti in questo progetto) non sono ben edificanti. Come leggerete nel vero e proprio rapporto, alla fine circa il 50% è progredito (da poco a molto) e l'altra metà o si è stabilizzatata o è addirittura peggiorata. Guardandosi meglio lo studio, si vede una cosa ancora più demoralizzante (se così possiamo dire): cioè che il settore con più è peggiorato è stata la velocità. Dei 6 atleti, 5 sono peggiorati, 1 è migliorato di poco. Mia considerazione personale: ora è necessario uno studio su un numero simile di ragazzi, delle stesse categorie e NON inseriti nel Progetto-Talento. Se questo seconfo studio portasse a risultati simili o migliori, beh...

Commenti? | Leggi tutto | Jan 15, 2008

Aosta indoor: molti master in evidenza

Posted by andycop in Mondo Master

Lo stavo aspettando da un pò: il meeting indoor di Aosta, in quella perla di palazzetto (per chi non ci fosse stato, lo consiglio vivamente) che ti fa sentire in una baita di montagna (soprattutto se fuori c'è la neve, con le grosse vetrate!): manca un bel caminetto, ecco l'unico appunto che si può fare ai costruttori (anche se dentro è molto caldo rispetto ad altri palazzetti). Nei 60 un paio di stagioni fa Koura Kaba Fantoni aveva esoridito con un 6"67 pazzesco (mai più ripetuto) che aveva lasciato intendere come la pista fosse velocina. Quest'anno non si sono (ancora) presentati nomi di grido, ma qualche risultato interessante c'è comunque stato. Nei 60 uomini 7"07 (e 7"09 in batteria) di Fabio Squillace ('88) mentre 7"09 e 7"11 per Fabrizio De Leo ('89). In finale c'è andato anche un M35, tale Gustavo Cusimano ('73) che dopo il 7"33 in batteria, ha corso 7"42 in finale. L'anno scorso, agli italiani master, con quel tempo si arrivava in zona podio. Tra i partenti anche l'M40 bresciano Luigi Papetti (tra l'altro già alla seconda uscita, a noi nota, dopo Mantova del 3 gennaio). Il suo tempo: 7"80. La gara più interessante tecnicamente è forse stato il salto in alto: due piemontesi, entrambi junior, sopra i 2,08 (Fassinotti 2,10, e Ojiaku 3,08). Nel peso addirittura vittoria di un master M50: Michelangelo Bellantoni, pur pareggiato dal secondo, si impone con 11,51. Di notevole spessore anche l'8"31 del vincitore dei 60hs Luca Zecchin, con al secondo posto Patrick Ottoz, che, con 8"71 ha siglato il nuovo record regionale master. Tra gli M50 ottimo il tempo di Alessandro Cipriani sugli H: 9"63. Tra le donne segnaliamo il 7"72 nei 60 piani di Cristina Ferrero. I risultati.  

Commenti? | Jan 14, 2008

Ottavo record del mondo nell'asta: il tedesco Rippe M55 4,20

Posted by andycop in Mondo Master

(da masterstrack.com) Dal sito di Ken Stone, apprendo che si è avuto l'ottavo record del mondo di Salto con l'asta di questo 2008. A stabilirlo il tedesco Wolfgang Ritte, che ha saltato 4,20 nella categoria M55, 7 centimetri in più del record stabilito da Jeff Kingstad nella stessa giornata- Ora, probabilmente non si sarebbe potuto parlare di record del mondo per Kingstaf, visto che la giornata "dei record" è trascorsa prima in Europa rispetto agli USA. Ma tant'è. Il salto con l'asta master è in ebollizione. La notizia del record di Kingstad.

Commenti? | Jan 14, 2008

Niente Olimpiadi per Pistorius

Posted by linfordbif in International

ATHLETICS Oscar Pistorius - 0 (Fonte Eurosport) La Federazione internazionale di atletica ha deciso che Oscar non potra´partecipare alle prossime olimpiadi di Pechino. Il responso e´stato proclamato sulla base delle conclusioni di uno studio affidato a una commissione medica indipendente, secondo la quale le sue protesi alle gambe offrono chiari vantaggi meccanici. Secondo la relazione della Federazione, le protesi "dovrebbero essere considerate aiuti tecnici in chiara violazione dell'articolo 144.2. Pertanto, Oscar Pistorius non è ammesso alle competizioni della Iaaf. "E' evidente che un atleta che usi le protesi cheetah sia in grado di correre alla stessa velocità dei normodotati, con un consumo inferiore di energie. Un atleta che utilizzi queste protesi ha un vantaggio meccanico dimostrabile (più del 30%) se confrontato con qualcuno che non usi le protesi". Sicuramente la vicenda non finisce qui anche perché Pistorius ha preannunciato ricorsi ai massimi livelli in caso di bocciatura della IAAF.

3 commenti | Jan 14, 2008

Meeting indoor di Saronno: Tobia non risponde a Luciani

Posted by andycop in Italia

Stamattina l'avevo evocato e oggi ha esordito. Parlo di Stefano Tobia, della Pro Patria Cus Milano (altra fagocitazione della società univeristaria milanese...), che si è espresso su livelli non certo pari a quelli di Andrea Luciani, espressosi ieri in 6"83. Per Tobia prima 7"02 in batteria, poi 7"04 in finale. Diciamo anche che, ad onor del vero, lo Stefano Tobia dei 60 piani non è il Tobia dei 100: nel 2007 ha chiuso in 6"87, ma solo una volta sotto i 6"90. Mentre nei 100 ha corso 6 volte sotto i 10"70, con 4 prestazioni sotto i 10"60 e la punta a 10"39 con +1,2 a Bressanone. Speriamo di vedere lo scontro diretto già a Genova ai regionali indoor. Sempre a Saronno, citiamo il 7"08 di progettuale-talento Pelizzoli, che però nella finale si è fatto battere dal 400ista monzese Valtorta (7"16 per entrambi). Citazione per l'M40 Marco Boggioni: 7"24 e 7"26: nell'anno sabbatico di Mario Longo, se volesse scendere coi master, potrebbe dire la sua. Tra le donne vince la ticinese Barbara Morza con 7"76, precedendo di 2 centesimi Gaia Biella giunta a pari merito con Arianna Meles (7"78). Il delfino (per anni) all'Atletica Lecco di Stefano Longoni, Dennis Lovallo stampa prima sui 60 ostacoli un 8"34 poi 8"36: non male, veramente. Bravo Dennis. Notevole anche l'8"26 nei 60hs allievi di Felice Radaelli. Per finire, nei 60 ostacoli femminili, domina la scena da tempo immemore, la deliziosa ticinese Monica Pellegrinelli, classe 1965, W40 primatista del mondo, che è riuscita a correre anche in questa occasione in 8"86, tenendo poi a bada Lucrezia Savasta (24 anni più giovane di lei) in finale. Tutti i risultati sulla pagina "risultati".  

Commenti? | Jan 13, 2008

Meeting indoor di Ancona: Donati risponde a Luciani

Posted by andycop in Italia

A qualche centinaio di km da Modena, mentre Andrea Luciani correva i 60 metri in 6"83 in batteria, ad Ancona il trentino Roberto Donati pareggiava i conti con un tempo del tutto simile. La differnza è consistita nel "come": ai punti, al momento, meglio Donati, visto il 6"86 in batteria e il 6"83 in finale (tra l'altro, unico atleta sotto i 7"00). Tra le donne prestazioni non certo all'altezza di Modena (Con Sordelli e Marchetti). La vincitrice, Ilaria Giretti, sigla 8"01. Nei 400 femminili vince una allieva: Beatrice Mazza con 59"64 (brava!); buona anche la prova della MF40 Cristina Amigoni (1'03"38). Tra gli uomini vince un altro... allievo con un tempo a dir poco mostruoso: 48"86. Il suo tempo sarebbe virtualmente il neo record italiano (detentore è quel Danilo Bertaggia MM40, che in illo tempore corse in 49"12) se non fosse che l'atleta (Eusebio Haliti) in realtà è... albanese. Dal sito fidalmarche.com informano che il ragazzo si sta naturalizzando. Speriamo avvenga presto. Nel panorama di Ancona, anche la gara "ibrida" dei 1000 metri, vinti rispettivamente da Alessandra Finesso (2'55"56) e da Neri Thomas John (2'31"87). Nel triplo ottimo 15,69 dello junior Daniele Greco. Tutti i risultati di Ancona li trovate nell'apposita pagina risultati.

Commenti? | Jan 13, 2008

Meeting indoor di Modena: sfreccia Andrea Luciani

Posted by andycop in Italia

E' per Andrea Luciani (classe '86) la prima copertina del 2008 indoor: in questo momento l'atleta bergamasco dell'Easy Speed è probabilmente l'atleta lombardo più veloce insieme a Stefano Tobia (ieri assente). La cosa più bella l'ha fatta sicuramente in batteria dei 60mt, con 6"83. Nella finale "solo" 6"91, che gli ha permesso di domare di un centesimo Gavino Dettori (classe '87). Cito anche il mio co-provinciale Gianluigi Petrogalli (7"10) che sembra aver trovato la strada per tornare sotto la barriera dei 7". Tra i partecipanti anche il forumista "markino", al secolo Marco Giacinti: 7"31 e 7"32 nelle due prove disputate. Negli ostacoli alti buon 8"06 di Nicola Comencini, mentre il neo primatista italiano allievi di salto in alto, il veneto Giuseppe Carollo, si è "fermato" a 2,09 (meno di un mese fa saltò il nuovo limite a 2,11), sbagliando i 3 tentativi a 2,12. Tra le donne è Elena Sordelli a vincere con un ottimo 7"44, distanziando di 4 centesimi Erica Marchetti. Fra gli ostacoli vince la sempiterna Margherita Nicolussi (1976) con 8"66. Tutti i risultati li trovate nell'apposita sezione "risultati" . E nel frattempo, con oggi, sono 10 giorni che NON si conoscono i risultati del Meeting indoor di Mantova... quelli di Modena dopo poche ore erano già visibili...

4 commenti | Jan 13, 2008

Altro record del mondo master nell'asta: e sono 7

Posted by andycop in Mondo Master

(fonte masterstrack. com) Continuano in successione i record del mondo nell'asta: stavolta per mano (e per braccia...) dell'americano Jeff Kingstad, che a Madison (Wisconsin) ha spostato il limite mondiale M55 da 4,11 a 4,12. Il precedente record apparteneva proprio allo stesso atleta, e lo aveva stabilito non più di una settimana fa a Reno. Dall'inizio dell'anno i record mondiali indoor stabiliti dagli americani sono già sette: ci aspetta un grande Campionato del Mondo in Francia.

Commenti? | Jan 13, 2008

Mario Longo assente di lusso a Clermont

Posted by andycop in Mondo Master

Il nostro amico Enrico Saraceni ci ha comunicato l'enorme assenza di Mario Longo ai prossimi mondiali indoor in terra francese. Alla base di tale decisione ci sarebbe la volontà dell'atleta napoletano di prendersi un anno di riposo sabbatico, al fine di ritornare nel 2009 più luccicante di prima (e probabilmente con una nuova società). Longo, classe 1964, ha avuto nel 2007 un anno indimenticabile, con il triplice oro ai Mondiali di Riccione (100, 200 e 4x100) oltre all'alloro continentale indoor sui 60 ad Helsinki.

Tornerà quindi nel 2009 (secondo quanto riportato da ES, quando approderà alla neo categoria M45. Poco tempo addietro, anche Anthony Noel, durante una conversazione con amici, avrebbe espresso l'intenzione di prendersi l'anno sabbatico in attesa del 2009... e della nuova categoria. Insomma, se il 2008 sarà eccezionale, il 2009 ha in serbo già gustose anticipazioni.

1 commento | Jan 12, 2008

Aspettando Clermont: giā 700 francesi iscritti

Posted by andycop in Mondo Master

Ad una settantina di giorni dall'inizio dei Campionati Mondiali Master, apprendiamo dal sito dalla Federazione Francese, che gli atleti transalpini iscritti sarebbero già circa 700. Prima fase di iscrizioni terminata in questi giorni: ora ci si potrà iscrivere solo pagando una penale di 50€.

Nel frattempo, scorrendo le liste degli iscritti, si possono già notare personaggi dall'indubbio spessore: nei 60 piani M35 l'USA Carlos Sanchez Valle è iscritto con un inavvicinabile 6"75. Nei 40enni, dove al momento si registra l'assenza del campione mondiale uscente di Linz, Mario Longo, si può notare la presenza di tale TRAJKOVSKI christian, danese con 6"91: prestazione che se veritiera avrebbe messo pepe alla sfida con il fortissimo atleta napoletano. Tra gli M45 accreditati di tempi, la gara dei 60 sembrerebbe pronosticare un'incredibile appiattimento sui 7"20.

1 commento | Leggi tutto | Jan 12, 2008
First Page Previous Page Page 135 / 138 (3351 - 3375 of 3428 Total) Next Page Last Page
farmacia online jacono